La “nuova” Virtus si presenta

0
119

San Marino. Un gruppo tutto nuovo per rilanciare l’immagine e le ambizioni. Sono queste le scelte della Virtus, presentata ufficialmente mercoledì sera al Centro Gualdo di Gualdicciolo. Con le squadre di calcio a 11 e futsal schierate, la serata è cominciata con il ricordo della storia del calcio nel Castello di Acquaviva presente già dagli anni 50 con l’attività della Robur dalle ceneri della quale è nata una decina d’anni dopo la Virtus. Il primo a prendere la parola è stato il presidente Pier Domenico Giulianelli: “Per noi è come fosse l’anno zero – ha detto – e dopo le note vicende legate alle scommesse abbiamo voglia di ricominciare un capitolo nuovo della nostra storia. Abbiamo rinnovato completamente il gruppo, lo abbiamo ringiovanito e anche se non abbiamo l’obbligo di vincere vogliamo provare a fare bene fin da subito cercando di raggiungere i play off”. Concetti condivisi anche dall’allenatore Floriano Sperindio: “Le mie motivazioni sono a mille. Ero qui due stagioni fa quando stavamo facendo un grande campionato, poi è successo quello che tutti sanno. Per me è una grande soddisfazione essere ritornato in una società che conosco e credo che il gruppo che ho a disposizione possa darci quale bella soddisfazione. Chi è qui non deve aver paura di lavorare sodo”. Il Direttore Sportivo Mirko Montali precisa: “Siamo orgogliosi dei ragazzi che abbiamo preso. Non voglio dire dove possiamo arrivare, ma una squadra così giovane porta entusiasmo anche a tutti noi. Abbiamo scelto un mix tra età media della squadra ed esperienza dell’allenatore. Floriano conosce il campionato come pochi, per noi è una garanzia”.

È stata infine introdotta un’iniziativa molto importante. Si chiama “WeareVirtus”, è una carta che dovranno sottoscrivere tutti i tesserati e che li impegna a partecipare ad una serie di progetti per il sociale che verranno presentati non appena definiti.

Presentata anche la rosa del Futsal. È  intervenuto l’allenatore Davide Elia Ghiotti: “A differenza del calcio a 11 per noi la parola d’ordine è continuità. Giochiamo insieme già da qualche anno e con pochi e mirati innesti contiamo di potere migliorare ancora”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here