Presentazione lettere credenziali di tre nuovi ambasciatori

0
41
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

Si è svolta questa mattina, a Palazzo Pubblico, la Cerimonia di presentazione delle Lettere Credenziali agli Ecc.mi Capitani Reggenti, Francesco Mussoni e Giacomo Simoncini, di tre nuovi Ambasciatori accreditati in Repubblica.

Accolti e introdotti dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari, hanno presentato le Lettere Credenziali l’Ambasciatore del Kazakhstan, S.E. Yerbolat Sembayev, l’Ambasciatore del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, S.E. Lord Llewellyn of Steep OBE, e l’Ambasciatore di Ucraina, S.E. Yaroslav Melnyk.

Nel corso della presentazione dei nuovi Plenipotenziari, il Segretario di Stato Beccari ha sottolineato il valore della collaborazione tra Stati, rimarcando quanto tra i Paesi sia intenso lo scambio e il confronto per un progressivo rafforzamento delle intese in ambiti strategici per lo sviluppo economico, sociale e culturale.
Ampio spazio è stato dedicato alla particolare contingenza che chiama ogni membro della comunità internazionale ad una sensibile mobilitazione dinnanzi al conflitto in corso in Ucraina.
A tal riguardo con i tre Paesi è stato ampiamente richiamato il valore della concertazione e fortemente auspicata la cessazione delle ostilità in corso nella martoriata Ucraina; il Segretario di Stato ha ribadito anche in questa occasione la necessità che la mediazione politica e lo strumento della diplomazia possano rapidamente condurre verso l’auspicato processo di pace.
A margine della cerimonia, il Segretario di Stato Beccari si è intrattenuto a colloquio con l’Ambasciatore di Ucraina Melnyk, al quale ha rinnovato il pieno sostegno della Repubblica, rimarcando il significato delle più recenti posizioni assunte, nonché gli atti di concreta solidarietà espressa nei confronti di tanti cittadini ucraini, già da qualche settimana a San Marino grazie ad un dettagliato progetto di accoglienza.
Al termine della cerimonia, i nuovi Ambasciatori hanno firmato il Libro degli Ospiti Illustri.