Taekwondo: Tosi e Crescentini ai Campionati italiani di combattimento

0
197

San Marino. Sarà ancora una volta la Palestra Play Hall di Riccione (RN), il teatro dei Campionati Italiani di combattimento 2019, riservato alle cinture nere Cadetti e Junior, che si svolgeranno nel prossimo fine settimana, il 30 e 31 marzo.

Il team sammarinese di Taekwondo, assistito sull’ottagono di gara dal Coach Nazionale Maestro Secondo Bernardi (5° dan), schiera due delle più giovani promesse bianco-azzurre: Giulia Tosi (1° dan -59 kg. classe 2003 – cat. Junior) e Stefano Crescentini (1° dan -65 kg. classe 2003 – Cadetti A), cintura nera appena conseguita in data 10 febbraio scorso e reduce da due ottime gare italiane disputate nel 2019: Busto Arsizio (VA) e Pesaro, dove ha conquistato rispettivamente un oro ed un argento.

Quello prossimo di Riccione è l’appuntamento giovanile nazionale italiano di massimo livello, al quale parteciperanno oltre 600 delle migliori cinture nere cadetti e junior di tutto lo stivale e dove, anche il più piccolo dei particolari studiato durante gli allenamenti che lo hanno preceduto, avrà un’importanza fondamentale, per cercare di conquistare medaglie.

Tutto il Taekwondo San Marino, con i suoi tecnici, allenatori, atleti più grandi senza dimenticare il settore giovanile, composto da oltre 25 nuove leve che vanno dai 5 agli 11 anni, si unisce per formulare un grande “in bocca al lupo” ai due atleti impegnati nella gara in programma.

Si ricorda infine che il Taekwondo San Marino, è l’unico Club in territorio sammarinese riconosciuto dalla Federazione Mondiale W.T. (World Taekwondo) dove ci si può rivolgere nelle sue due sedi di San Marino Città (Palestra Scuole Medie a Fonte dell’Ovo) e di Serravalle (Palestra Taraflex Verde) presso la Sport Domus, per apprendere questa bellissima arte marziale e sport olimpico.

Giovanni UGOLINI (Presidente T.S.M.)

Nella foto, da sx.: Stefano Crescentini, il Coach Secondo Bernardi, Giulia Tosi

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here