Salute: Ausl Imola, magnetismo per tumore seno

Metodica avanzata anche per individuare linfonodi sentinella

0
10
E' stato presentato alla Clinica Santa Caterina da Siena di Torino il nuovo sistema "Da Vinci", fiore all'occhiello della chirurgia robotica, 26 maggio 2015. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

(Diritti e copyright ANSA) – BOLOGNA, 12 LUG – Metodiche all’avanguardia a Imola per individuare lesioni e linfonodi sentinella per il tumore alla mammella: al posto della radioattività si sfrutterà il magnetismo.
Le novità, spiega l’Ausl Imola, sono due. La prima, già sperimentata nell’ultimo anno, interessa donne che devono sottoporsi a chirurgia conservativa, per una piccola lesione non palpabile che va identificata in modo preciso prima dell’asportazione chirurgica. Fino a pochi mesi fa le pazienti venivano inviate alla Medicina Nucleare di Bologna o Faenza per tracciare il tumore attraverso l’iniezione di liquido radioattivo che permetteva al chirurgo di identificarlo e asportarlo entro 24 ore. Oggi invece il tumore viene “segnato” da una clip metallica che può restare “in sito” fino a un mese e viene poi individuato dal chirurgo con l’uso di una sonda magnetica. La seconda novità consiste nello sfruttare il magnetismo anche per individuare i linfonodi sentinella.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here