“We want sex” per il cineforum dedicato ai problemi del lavoro

0
74

San Marino. We want sexdi Nigel Cole (2010), ispirato a fatti realmente accaduti, il film racconta infatti lo sciopero del 1968 di 187 operaie alle macchine da cucire della Ford di Dagenham, sarà la terza proiezione del ciclo di cineforum “Europa e lavoro attraverso il cinema: scenari contemporanei” organizzato da Centrale Sindacale Unitaria e Punto Europa San Marino. La presentazione di questo terzo appuntamento, che si terrà mercoledì 28 febbraio, alle ore 21, presso la sala Montelupo di Domagnano, sarà curata dalla professoressa Valentina Rossi.

Tra gli interpreti principali di We want sex figurano Sally Hawkins, Bob Hoskins, Miranda Richardson e Rosamund Pike. Il film ha ottenuto 4 candidature ai British Independent Film Awards 2010.

Trama: Dagenham, 1968. La fabbrica della Ford è il cuore industriale dell’Essex (Inghilterra) e dà lavoro a 55mila operai. Mentre gli uomini lavorano alle automobili nel nuovo dipartimento, 187 donne cuciono i sedili in pelle nell’ala della fabbrica costruita nel 1920, che cade a pezzi corrosa dalla pioggia. Lavorando in condizioni insostenibili, le operaie finiscono per perdere la pazienza quando vengono classificate come “operaie non qualificate”. Con ironia, buon senso e coraggio riescono a farsi ascoltare dai sindacati, dalla comunità locale e dal governo. Rita O’Grady, loquace e battagliera leader del gruppo, diventerà un vero e proprio ostacolo, duro e insuperabile, per il management maschile e troverà sostegno nella deputata Barbara Castle che le consentirà di sfidare anche il Parlamento. Insieme alle colleghe Sandra, Eileen, Brenda, Monica e Connie, Rita guiderà lo sciopero delle 187 operaie addette alle macchine per cucire, ponendo le basi per la legge sulla parità di diritti e di salario tra uomo e donna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here