EVOLUTION: Giorgio Moroder e Ilario Alicante – RDS Stadium di Rimini

0
7

Un evento unico in Italia, capace di unire due mondi, due epoche, due artisti che hanno fatto la storia della musica elettronica: Giorgio Moroder e Ilario Alicante. EVOLUTION, questo il format che racconterà questo incontro speciale tra le diverse generazioni musicali, il 5 gennaio 2019, all’interno di RDS Stadium di Rimini.

Elia Campagna, Direttore Artistico e ideatore dell’evento, spiega come il concetto di “evoluzione” verrà applicato alla musica: “Dai sintetizzatori che hanno reso celebre Moroder come compositore per Hollywood – dove ha vinto ben 3 Premi Oscar e innumerevoli altre onoreficenze -, alla dance elettronica che ha permesso ad Alicante di vincere al DJ Awards l’ambito premio di Best Techno Artist 2018. Due geni italiani, due artisti, due maestri dell’elettronica, quindi, che si incontreranno nella città di Fellini, mettendosi alla prova come protagonisti di questa storia, ma anche come spettatori, raccontando a loro volta l’evoluzione della loro musica e non solo della loro, visto che hanno collaborato entrambi con le star della loro epoca, Moroder praticamente con tutti dagli anni ’60 a oggi, Alicante con i più grandi Dj internazionali della contemporaneità. Sarà fantastico, oltre che unico, ascoltarli duettare all’RDS Stadium, per l’occasione rinnovato con una scenografia a tema, che racconta a sua volta questo percorso dal digitale all’analogico”.

È entusiasta dei due artisti che verranno a Rimini tra pochi giorni Ernesto de Filippis, imprenditore e gestore RDS Stadium, che punta molto anche sull’aspetto – purtroppo attualissimo – della sicurezza: “La nostra struttura rispetta gli standard più elevati e ha una capienza superiore a qualsiasi locale o discoteca. Siamo attrezzati per ospitare al meglio ogni tipo di evento e per EVOLUTION avremo un’attenzione ancora maggiore, stante gli ultimi tragici avvenimenti. Anche per questo abbiamo già avuto un incontro preliminare con il Questore, perché la serata del 5 gennaio sia una grande festa della musica, giusta conclusione del ‘Capodanno più lungo del mondo’, che si svolge ovviamente qui a Rimini. Oltre a RDS Stadium, infatti, possiamo contare su uno staff di primo livello, che ha già organizzato e gestito altri grandi eventi musicali da migliaia di persone, oggi famosi per il successo raccolto. Siamo determinati a fare lo stesso con EVOLUTION, un format che non appena è stato pubblicizzato in Italia, ci è stato subito richiesto anche da altre città e da diversi Paesi esteri. Partiamo con Moroder e Alicante, che sono due big della musica a livello mondiale, poi lavoreremo a far crescere ancora il progetto, che ha potenzialità enormi”.

Un progetto che comunque sta già avendo un ottimo riscontro nel pubblico, come spiega  soddisfatto Mauro Bianchi, Direttore Generale di EVOLUTION: “Stiamo ricevendo prenotazioni da tutta Italia e mi piace molto che questo evento raccolga un pubblico molto variegato soprattutto per quanto riguarda l’età. Siamo certi che si respirerà un’atmosfera unica”.

EVOLUTION sarà questo e molto altro, a partire dalle ore 20:00 del 5 gennaio 2019, quando ad aprire l’evento si esibiranno: Pakkio Sans, Ricky L, Fimp e Benny Blanco.

Le prevendite sono ancora disponibili, anche online su TicketOne.it

L’evento è organizzato da: Ernesto de Filippis, imprenditore e gestore RDS Stadium e MCA Group; Direzione Artistica a cura di Elia Campagna; Direttore Generale, Mauro Bianchi; Booking e Responsabile commerciale zona Umbria, Lazio, Marche e Campania, Gianluca Calderozzi; Responsabile social e Comunicazione, Mattia Duranti; Responsabile Operativo, Arber Plaku.

Giorgio Moroder è nato in Val Gardena nel 1940, da una famiglia di media borghesia costituita da scultori, pittori e scrittori. Ha avuto una formazione scolastica totalmente autodidatta e dopo aver imparato a suonare la chitarra all’età di 15 anni, ha girato l’Europa con diversi gruppi musicali fra il 1959 e il 1966: con The Happy Trio suonò anche al London’s Savoy Hotel. Poi la carriera di compositore, che lo porta negli studi di registrazione più importanti del mondo per collaborare con i più famosi musicisti e cantanti di ogni epoca, da Donna Summer a Britney Spears, da Barbra Streisand ai Daft Punk. Una carriera culminata con il Premio Oscar alla migliore colonna sonora nel 1979 per il film “Fuga di mezzanotte”. Il secondo Oscar, stavolta alla migliore canzone, è arrivato nel 1984 con “What a Feeling” dal film “Flashdance”. E così anche il terzo, sempre alla migliore canzone, nel 1987 con “Take My Breath Away” dal film “Top Gun”.

Ilario Alicante è nato a Livorno nel 1988, dove ha iniziato a coltivare la sua passione musicale sin da piccolo, fino a quando non ha scoperto il mondo della notte e quello del dj. Dai primi mix tentati all’interno della sua leggendaria “cameretta” è arrivato ben presto alla consolle del “Pachamama Club” di Pisa, dove ha iniziato a far conoscere la sua tecnica e qualità. I locali che lo richiedono iniziano ad essere molti e molto importanti, non solo in Italia: Germania e poi Spagna, dove conosce e si innamora della musica house con sfumature e cadenze latine, minimal techno e elettroniche. Da quel momento comincia a produrre e suonare solo quel genere musicale, diventando in pochi anni il dj producer di livello internazionale che tutti oggi conoscono. La sua “Vacaciones en Chile” lo ha definitivamente consacrato a livello mondiale, dove si conferma con la successiva “Chanting Near Africa”. E’ stato l’artista più giovane della storia a mettere piede nella celebre consolle del Time Warp 2008 di Rotterdam e sta battendo tutti i record, tanto che viene soprannominato l’enfant prodige della musica elettronica.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here