Migranti: Alan Kurdi, ci dirigiamo verso Lampedusa

0
8
A handout photo made available by German civil sea rescue organisation sea-eye shows the Alan Kurdi vessel, off the Libyan coast, 05 July 2019. According to media reports, 65 people were rescued from a rubber boat floating off the Libyan coast in the morning of 05 July. The migrants were taken onboard the Alan Kurdi rescue vessel operated by sea-eye. ANSA/FABIAN HEINZ / SEA-EYE HANDOUT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES

“Con 65 persone soccorse a bordo ci stiamo dirigendo verso Lampedusa. Non siamo intimiditi da un ministro dell’Interno ma siamo diretti verso il più vicino porto sicuro. Si applica la legge del mare, anche quando qualche rappresentante di governo rifiuta di crederlo”. Così Sea Eye in un tweet, sulla rotta presa dalla nave Alan Kurdi dopo il salvataggio di ieri.

Una motovedetta della Guardia di Finanza ha notificato al comandante della Alan Kurdi il divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque territoriali italiane. Lo riferiscono fonti del Viminale.

“In queste condizioni andare a Malta mette a rischio sicurezza e incolumità persone. Lampedusa ora è il solo porto sicuro possibile”. Lo afferma Mediterranea in relazione alla situazione della nave Alex con a bordo migranti salvati dal naufragio.

Diritti e fonte ANSA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here