Sondaggi politici elettorali SWG partito per partito, la Lega vola di nuovo al 34 per cento

0
93

La manovra economica è sempre la pietra di inciampo di ogni governo e così gli ultimi sondaggi politici elettorali di oggi 22 ottobre, parliamo di SWG e della Ghisleri, segnalano una crisi di PD e M5S e specularmente un’impennata per le forze di opposizione, trainate anche dall’evento a Piazza San Giovanni. La Lega e FdI fanno segnalare un’importante crescita nei consensi elettorali, tutto poco prima di un test importante come le elezioni in Umbria. Si segnala, inoltre, una crisi particolare per il leader del M5S, Luigi Di Maio, il quale non sembra più in grado non solo di mantenere il suo consenso popolare in senso allargato, ma anche la tenuta sullo stesso M5S: si sta consumando una sorta di battaglia interna, tra i sostenitori del premier Conte e quelli del capo politico.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Non si arresta dunque la risalita della Lega di Matteo Salvini. Dopo un calo di consenso registrato nelle settimane di trattative per la formazione del nuovo governo sostenuto da Pd e M5S, il Carroccio ha ripreso a conquistare terreno avvicinandosi allo straordinario risultato del 34,3 per cento di preferenze ottenuto alle Elezioni Europee dello scorso 26 maggio.

Qui riportiamo alcuni dati di sondaggi politici elettorali sulle intenzioni di voto ai partiti aggiornati ad oggi, martedì 22 ottobre 2019.

Il sondaggio realizzato dall’istituto demoscopico Swg per il Tg La7 tra il 16 e il 21 ottobre ha segnalato la Lega al 34 per cento dei consensi, in ascesa dal 33,2 per cento che lo stesso autore aveva indicato nella precedente rilevazione, sette giorni prima. Ma va evidenziato anche che Swg aveva già indicato, la settimana scorsa, una crescita del partito di Matteo Salvini di quasi un punto percentuale, precisamente dal 32,3 al 33,2 per cento.

Dunque in 14 giorni il Carroccio avrebbe riconquistato quasi due punti percentuali, soprattutto a svantaggio dei principali avversari.

Pd e Movimento 5 Stelle infatti secondo Swg perdono ancora voti e restano saldamente sotto la soglia del 20 per cento. L’ultimo sondaggio per il Tg La7 indica per il Partito Democratico un calo dal 19,4 al 18,8 per cento e per il M5S una flessione maggiore, dal 18,6 al 17,8. Due settimane fa i Dem venivano segnalati al 20,0 per cento.

Nel centrodestra continuano ad arrivare segnali incoraggianti anche per le forze minori. Secondo Swg Fratelli d’Italia se si votasse oggi raccoglierebbe l’8,4 per cento delle preferenze, in salita dal 7,6 rilevato una settimana fa. Ma cresce anche Forza Italia, dal 5,1 al 5,5 per cento. Probabilmente a questa risalita ha contribuito anche la manifestazione di piazza della Lega a Roma, alla quale hanno partecipato anche i leader di Fdi e Fi.

Piccolo passo in avanti per il nuovo movimento di Matteo Renzi, Italia Viva viene indicata al 5,6 per cento dal precedente 5,3.

Restano sotto la soglia di sbarramento del 3 per cento tutti gli altri. Sinistra Italiana ed Mdp Articolo Uno sarebbero, insieme, al 2,8 per cento. I Verdi all’1,9. I liberali ed europeisti di +Europa all’1,8. Il movimento Cambiamo del governatore della Liguria Giovanni Toti, altra piccola formazione di centrodestra, all’1,3. Tutte le altre liste al 2,1.

Sondaggi politici elettorali: i dati in breve di Swg

Questi in breve i dati dell’ultima rilevazione:

  • Lega: 34,0 per cento (dal precedente 33,2 per cento)
  • Pd: 18,8 (dal 19,4)
  • M5S: 17,8 (dal 18,6)
  • Fdi: 8,4 (dal 7,6)
  • Italia Viva: 5,6 (dal 5,3)
  • Forza Italia: 5,5 (dal 5,1)
  • Sinistra Italiana-Mdp: 2,8 (dal 3,1)
  • Verdi: 1,9 (dall’1,9)
  • Cambiamo: 1,3 (dall’1,6)
  • Altro partito: 2,1 (dal 2,3)

(Fonte: Tg La7)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here