Il futuro del Kursaal: un vero centro congressi

0
95

San Marino. Era partito con grandissime ambizioni il restauro del Kursaal, circa 20 anni fa. Ben 24 miliardi delle vecchie lire spesi per renderlo più bello, più agibile e adatto a rilancio di una politica congressuale che languiva dai vent’anni precedenti. E poi non è successo niente. Anzi sì: è successo che una parte della struttura destinata ad RTV ha tolto molte possibilità alla gestione di grandi eventi congressuali. Poi è arrivata la sede della Gendarmeria, che ne ha tolti altri. Tra questi due episodi, la collocazione della casa da gioco, prima che andasse giù a Rovereta, con il disastro che molti di noi ricordano. E così, a tutt’oggi, in questa magnifica architettura degli inizi degli anni Cinquanta, ci possono ospitare eventi di 2 o 300 persone al massimo. Un bilancio asfittico e problemi strutturali che si possono risolvere solo con nuovi investimenti e una rilancio potente della politica dei grandi eventi.

L’idea di oggi è di affiancare all’attuale gestione affidata al Convention and Visitor Boureau, la Giochi del Titano, che ha bilanci positivi e che ha necessità di nuovi spazi per aumentare attività e appeal.
Siamo ancora nel campo delle ipotesi, ma in maggioranza c’è chi guarda fuori dai confini e prende come esempio piccole realtà come Montecarlo dove casinò grand hotel sono in mano ad un gestore pubblico. Il modello di legare turismo congressuale ad altri eventi, lontano da noi, ha dato buoni frutti.
La Giochi del Titano, poi, ha un bilancio in ottima salute, risorse importanti che potrebbe reinvestire proprio nel territorio. Quest’anno porterà infatti allo Stato circa 9 milioni e mezzo di euro. In questo progetto potrebbero entrare anche Consorzio 2000 e IUS che verranno probabilmente invitati al tavolo del confronto con il CVB. L’obiettivo è potenziare non solo il congressuale ma anche i servizi legati all’intrattenimento. Va detto che il Kursaal ospita numerosi convegni e conferenze ma la sfida, oggi, è trovare quelli che generano indotto. Questione risorse: c’è chi è convinto che al Kursaal ne andrebbero date di più, potenziando la promozione all’esterno. Questione che verrà valutata in assestamento di bilancio. Per rilanciare la struttura c’è anche la possibilità di offrirla a costi concorrenziali nei periodi dell’anno in cui il turismo è più fiacco. In maggioranza c’è chi vuole spingere sull’acceleratore avviando velocemente il dialogo con Segreterie e operatori del settore. Lo step successivo sarà quello di riappropriarsi di tutto l’edificio, trovando altra sede a Rtv e Gendarmeria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here