La Compagnia Quei d’ Serval presenta “Al codghi si fasul” … ai arsem

Due atti comici in vernacolo sammarinese (molto misto) di Gian Paolo Gattei. Sabato 8 e domenica 9 dicembre, ore 21 Sala Polivalente, Serravalle

La Compagnia Quei d’ Serval presenta “Al codghi si fasul” … ai arsem

Torna la commedia dialettale a Serravalle
Grande successo per il Piccolo Teatro Arnaldo Martelli
Commedie dialettali: continua la rassegna al centro Sant’Andrea

San Marino. In occasione del sessantesimo di fondazione del Centro Sociale S. Andrea, la Compagnia “Quei d’Seraval e …” propone una esilarante commedia dal titolo: “Al codghi si fasul” … ai arsem … (ci risiamo) proprio perché è la continuazione della storia proposta nel 1994. Infatti  l’autore e regista Gian Paolo Gattei presenta, dopo 24 anni, il seguito della sua prima prova d’autore “Al codghi si fasul”  portata, con grande successo, anche oltre oceano a Detroit presso il San Marino Social Club, nel lontano 1995.

Per il Centro Sociale S. Andrea di Serravalle l’attività teatrale ha avuto sempre una significativa considerazione per la valenza espressiva e sociale che racchiude in se. Fin dal suo sorgere nel 1958 il Prof. Giorgio Veronesi, ideatore ed animatore del Centro stesso, con il coinvolgimento di molti giovani ha messo in scena numerose commedie e rappresentazioni in lingua italiana con testi originali, raccogliendo unanimi consensi per la realizzazione e la recitazione. Nel 1991 un gruppo di giovani con il desiderio di cimentarsi nel teatro, grazie all’incontro con Gian Paolo Gattei porta alla nascita dellaCompagnia “Quei d’Seraval e …”, che sotto la sua regia mette in scena originali commedie in vernacolo sammarinese riscuotendo notevole successo.

Ingresso: intero € 15 – ridotto € 12 (bambini fino a 10 anni/ soci del Centro Sociale S. Andrea)
Prenotazioni e informazioni 3357348847
PREVENDITA: 3-4-5 dicembre ore 17,30-19 presso Centro Sociale S. Andrea (tel. 0549 900759) / 7-8-9 dicembre ore 17,30-19 presso Sala Polivalente di Serravalle (tel. 0549 883954).

Breve trama della commedia: il povero Caffiero, protagonista della scena, continua a ricadere nella ‘luviria’ di un piatto di fagioli e cotiche, che portano a reazioni rumorose e puzzolenti che continuano a mandare in crisi famiglia, amici e parenti, creando le situazioni più assurde…

 

COMMENTS