Taekwondo: il team sammarinese si fa valere in due trasferte importanti

0
90

San Marino. Due appuntamenti in quest’ultimo fine settimana per il team sammarinese di Taekwondo diviso fra Belgrado (Serbia) all’International Open 2018 (gara classificata G-1, con iscritti oltre 1000 atleti provenienti da mezzo mondo) ed i Campionati Italiani Senior 2018 cinture nere di Bari, organizzati dalla FITA (Federazione Italiana Taekwondo).

Nella competizione europea, pianificata dalla WTE (World Taekwondo Europe), guidati sull’ottagono di gara dal Coach della Nazionale Maestro Secondo Bernardi (c.n. 5° dan), sono stati in 4 a gareggiare: sabato si sono cimentati la nostra Giulia Tosi (1° dan Junior -59 kg.) che è riuscita a pareggiare il primo round, perdendo poi i due successivi contro un’atleta australiana ed il Cadetto Stefano Crescentini (1° kup -61 kg.) che nulla ha potuto contro un atleta tedesco molto più esperto. Domenica è arrivato il turno dei due Senior Michele Ceccaroni (3° dan -68 kg.) e Francesco Maiani (3° dan -74 kg), i quali, ironia della sorte, si sono trovati a combattere in contemporanea su due tatami. Il primo, contro un atleta serbo, ha disputato tre round punto su punto fino a perdere il proprio match per 3 a 4 a favore dell’avversario. Il secondo, dopo aver terminato la prima ripresa sotto per 0 a 6, è splendidamente risalito fino all’8 pari, ma poi alla fine, ha dovuto cedere per 8 a 12.

A Bari intanto, presso il Palaflorio, i Senior Luca Ghiotti (1° dan -63 kg.) e Daniele Leardini (1° dan -80 kg) erano impegnati a tenere alta la bandiera sammarinese al Campionato Italiano cinture nere. Ha iniziato benissimo Luca, che nel primo round ha accumulato un notevole vantaggio, ma poi, purtroppo, ha dovuto abbandonare l’incontro per un riacutizzarsi di un vecchio malanno ad una caviglia. Domenica è toccato a Daniele che ha costretto al ritiro il suo antagonista nel primo incontro per 21 a 10, ma poi ha ceduto le armi nel secondo per 7 a 17.

Quindi, due competizioni molto impegnative, dove tutti i nostri fighters si sono ben battuti con alcuni dei migliori agonisti mondiali ed italiani e si può tranquillamente affermare, che hanno ben figurato. Ora ci attende l’ultima fatica stagionale, il French Open 2018 (G-2) a Parigi del 17-18 novembre, dove Michele Ceccaroni cercherà di ottenere il miglior punteggio internazionale possibile, essendo stato indicato dal CONS come un probabile olimpico per Tokyo 2020.

Oltre all’ultima gara già programmata, in novembre e per ben due intere settimane, sono in programma altri due appuntamenti per il Taekwondo San Marino. Infatti, presso i plessi scolastici di Fonte dell’Ovo, a San Marino Città, il Club mette a disposizione i suoi Maestri, per gli studenti della Scuola Secondaria Superiore e delle Scuole Medie, cercando di far conoscere loro la validità e le caratteristiche di questa splendida arte marziale.

Giovanni Ugolini, presidente TSM

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here