Le vie del riciclo sono infinite, San Marino Green Festival lancia una nuova moda di acconciature

0
12

E se anche ad un coiffeur venisse voglia di dare il proprio contributo al riciclo della plastica e di altri oggetti ormai dismessi? Ecco allora una serie di acconciature creative e sentimentali che si fanno carico di recuperare piccoli oggetti dai cassetti della memoria non disdegnando il packaging che quotidianamente si produce.

A lanciare la bizzarra moda è il San Marino Green Festivalinsieme all’equipe di parrucchieri di Hair Wellness, con a capo il titolare Pier Marino De Biagiche nella propria filosofia aziendale ha abolito quasi in toto la plastica.

Facciamo una breve chiaccherata con De Biagi che ci aspetta all’interno del suo locale dove esibisce con orgoglio le prime acconciature realizzate su manichini.

Come è nata questa originale iniziativa?

“La cosa è nata dall’incontro con Gabriele Geminiani ideatore del san Marino Green Festival che da anni porta avanti una sua ricerca estetica e poetica intorno alle cose ritrovate. Per lo più sono oggetti che recupera sulla battigia dopo le mareggiate. Nelle prime acconciature ho infatti utilizzato tutta una serie di cose che fanno parte della sua “collezione” e che, con una punta di malcelata gelosia, mi ha messo a disposizione (ride).”

E da qui come si sviluppa il progetto?

“A questo punto l’idea è quella di iniziare un percorso di lavoro che ci porterà dritti dritti a settembre al San Marino Green Festival, l’importante progetto che ha l’obiettivo di sensibilizzare e creare consapevolezza nell’utilizzo delle risorse idriche, elettriche, ambientali con focus sull’economia circolare, la mobilità elettrica ed il turismo sostenibile.

In quell’occasione avremo un nostro stand dove saremo a disposizione di chi vorrà farsi realizzare un’acconciatura con gli oggetti di riuso che avremo raccolto.”

Il prossimo step cosa prevede?

“Prevede il coinvolgimento delle nostre clienti nel senso che chi vorrà potrà portarci le sue vecchie cose ritrovate nelle scatole del tempo – stoffe, bottoni, ninnoli, souvenir di viaggio… – e con questi elementi noi confezioneremo loro una pettinatura personalizzata nel vero senso del termine.

Poi il 18 luglio a partire dalle ore 18,00 ci sarà un grande evento nel nostro locale dove realizzeremo dal vivo una acconciatura mostrando, in foto, quelle sino ad allora realizzate. Alla fine ci saranno assaggi di frutta fresca e tisane fredde, oltre ad un dono all’insegna del green per i tutti presenti.”

Ma veramente pensa che queste acconciature possano essere sfoggiate in pubblico, tipo al bar o al lavoro?

“Questo dipende dall’indole delle persone ma penso più che altro che rappresenti un’occasione irripetibile di mettersi in gioco con i propri sentimenti, oltre che con la propria parte ludica, quella infantile.

Ogni tanto è fondamentale ritrovare un po’ di leggerezza. Mi vedo lo stupore che può evocare l’ingresso di una signora così pettinata in un luogo pubblico (ride decisamente).”

L’ultima domanda è per Gabriele Geminiani, appena sopraggiunto a recuperare gli oggetti non utilizzati dal coiffeur Pier Marino.

Come mai l’approdo nel mondo dei coiffeur e perché proprio Pier Marino De Biagi?

“Rientra nella politica comunicativa del festival avviare tanti piccoli eco-cantieri che consentano di promuovere e far conoscere l’evento anticipatamente, uno su tutti ‘Facciamo un goal alla plastica’, un progetto di sostenibilità applicato allo sport che è molto piaciuto a cittadini e istituzioni.

Per quel che riguarda la scelta di Pier Marino, diciamo che lui si è avvicinato al festival tramite l’amico comune Fabio Grosso dell’Hostaria da Lino, e così ho potuto scoprire la sua vena giocosa, umana e professionale. Il fatto che si facesse trascinare dal semplice racconto di un’idea fino a commuoversi ha fatto sì che gli cucissi addosso un progetto tutto per lui, collegato al festival.

Vede, da un po’ di tempo ho deciso di investire il mio tempo e condividere i miei progetti, solo con quelle persone a cui luccicano gli occhi quando gliene parli. E Pier Marino rientra sicuramente e a pieno titolo in questa luminosa categoria.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here