Le Cisterne quattrocentesche del Pianello saranno aperte al pubblico

0
370
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

San Marino. Le Segreterie Cultura e Territorio in sinergia con la commissione preposta alla Conservazione Monumenti, Antichità e Arte, hanno condiviso il lavoro progettuale dell’Ufficio Tecnico su rilievi del Catasto, per un progetto di recupero delle Cisterne del Pianello. Il sito consta di due grandi camere usate in antichità per la raccolta e lo stoccaggio dell’acqua per usi civili. Gli ambienti hanno coperture e volte a botte, le vasche e i varchi fino al terrazzino esterno, con ascensore su via Eugippo, uno spazio unico da destinare ad eventi culturali e artistici.  L’obiettivo è rendere fruibili le Cisterne per un nuovo asset turistico e culturale.
Il primo step (COSTO 280MILA EURO) prevede accessibilità, consolidamento, sicurezza e conservazione, indagini archeologiche e azioni di valorizzazione per la salvaguardia della antica struttura d’origine 400centesca. Queste le linee guida con un minimo intervento, facilmente amovibile, per una lettura completa dello spazio architettonico antico. La seconda fase conclusiva prevede la fine lavori entro il 2020,  quando si andrà a celebrare il 25esimo restauro di Palazzo Pubblico ad opera di Gae Aulenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here