Antenna a Gualdicciolo, l’opinione degli altri: “Non si può dire di no a tutto”

0
47
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

San Marino. In questi giorni abbiamo letto alcuni articoli di giornale critici, in particolare quello dove viene pubblicata una lettera firmata da alcuni cittadini del Castello di Acquaviva contro l’inizio dei lavori per l’installazione del palo per le antenne di telefonia mobile, che dovrebbe migliorare la copertura nel nostro Castello.
Per quanto ci riguarda vorremmo, prima di tutto, prendere le distanze dalle critiche poste da questi cittadini che, lo sottolineiamo rappresentano loro stessi e non tutta la comunità di Acquaviva.
Siamo nel ventunesimo secolo e ormai, per tutti noi, è diventato difficile se non impossibile vivere senza una linea telefonica funzionante. Siamo convinti che tutti, anche i nostri concittadini che hanno inviato quella lettera, tengano in tasca o in borsa un cellulare dalla mattina alla sera.
Il fatto che non ci sia in alcune zone un segnale stabile, è un problema che si ripercuote non solo verso noi cittadini ma anche per le attività aziendali e commerciali della nostra zona. Noi crediamo che il futuro passi attraverso le nuove tecnologie e verso una rete telefonica efficiente.
Per quanto riguarda gli aspetti tecnici e la scelta dei luoghi in cui impiantare i pali, crediamo che le risposte giunte proprio rispetto all’impatto che queste potrebbero avere sulla salute dei cittadini, siano sufficienti.
Durante alcune serate informative a cui abbiamo partecipato, in diversi Castelli, è stato spiegato dai tecnici come con il sistema che sarà predisposto e soprattutto grazie all’altezza dei pali si ridurranno le emissioni elettromagnetiche, visto che i telefonini riceveranno con più facilità il segnale e ridurranno le onde emesse a contatto con il corpo.
Vogliamo quindi far riflettere i nostri concittadini di Acquaviva affinché si possa ragionare più serenamente su una questione che da anni crea dei disagi non solo nel nostro Castello, ma nell’intero Paese.
Le stesse domande che fanno loro in quella lettera ce le siamo fatte anche noi, ma le risposte che sono state date nei diversi incontri ci hanno soddisfatto.
Crediamo sia necessario in questo Paese un cambio di mentalità anche fra i cittadini: non si può sempre dire di no a tutto, a priori. Quando vengono portate avanti iniziative utili per lo sviluppo del Paese, con la massima tutela della salute, sbloccando situazioni critiche ormai da anni e sulla bocca di tutti, a noi non interessa chi le porta avanti. 
Alcuni cittadini di Acquaviva

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here