L’intervista – Contucci: “Oltre 29mila pasti grazie alla Colletta Alimentare”

0
20

La rubrica settimanale “NON TI SCORDAR DI ME”, a cura della redazione di tribunapoliticaweb.sm, vuole essere una raccolta di testimonianze, per il tramite di interviste, di tutti coloro che si impegnano quotidianamente a favore della Repubblica di San Marino, delle istituzioni sammarinesi, dell’economia e della comunità in generale. Di tutti coloro che si impegnano, anche solo a titolo personale, per promuovere nel migliore dei modi l’immagine della Repubblica di San Marino, dentro e fuori i nostri confini. A quelli che in definitiva possiamo considerare gli Angeli Custodi della Repubblica più antica al mondo.

Remo Contucci

Quello appena trascorso è stato senza dubbio un anno particolare. In un momento così critico, il progetto della Colletta Alimentare ha assunto senza dubbio ancora più valore rispetto al passato. Qual è il bilancio finale dell’edizione di quest’anno?

La Colletta Alimentare giunta alla sua ventiquattresima edizione è organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus. Nei diciotto giorni della Colletta Alimentare a San Marino sono stati donati 6.074 Buoni Spesa che sono stati convertiti in 14.500 Kg di alimenti equivalenti a 29.000 pasti*. Tutto il raccolto è stato consegnato alla Caritas sammarinese convenzionata con il Banco Alimentare dell’Emilia Romagna che provvederà al sostegno del centinaio di famiglie in difficoltà.

L’emergenza Covid ha accentuato le situazioni di povertà e difficoltà economica presenti a San Marino? Ci sono differenze tra prima e dopo la pandemia?

In questo anno così drammatico a causa della pandemia il numero delle persone che hanno bisogno di aiuto alimentare è aumentato del 40%. Parliamo di persone che in molti casi non avevano mai chiesto aiuto prima d’ora e si sono trovate improvvisamente senza lavoro e senza risparmi.

Anche in un anno buio, tanti sammarinesi hanno dato prova di un grande cuore: che ruolo gioca la rete di volontariato e solidarietà di San Marino di fronte ad eventi come la pandemia di Covid?

La situazione non migliorerà a breve, anzi, ci aspettano mesi complicati in cui molti conteranno sul sostegno delle associazioni di volontariato per andare avanti. L’esperienza del Banco Alimentare in questi anni ha dimostrato che i sammarinesi hanno molta fiducia in iniziative come la Colletta che coinvolge centinaia di volontari, decine associazioni, migliaia di donatori e la disponibilità di tutti i supermercati della Repubblica.

Quali sono le iniziative in programma per i prossimi mesi?

La mission del Banco Alimentare è di aiutare chi aiuta, pertanto continueremo a rifornire con derrate alimentari per tutto l’anno tutti gli Enti assistenziali e caritativi convenzionati con noi. Nel 2020 in Italia e San Marino abbiamo distribuito oltre 75.000 tonnellate di alimenti alle oltre 7.000 strutture caritative convenzionate che anno assistito 1.494.102 persone.

*Un pasto corrisponde a un mix di 500 grammi di alimenti (in base alla stima della European Food Banks Federation)